Acqua e Aria: dove si diffonde la legionella

Docce, impianti, acqua calda sanitaria, sistemi di condizionamento, sistemi di raffreddamento ad acqua evaporata sono alcune fra le fonti più comuni per la diffusione della legionella.

I luoghi in cui le persone possono essere esposte a questo rischio sono innumerevoli: in casa, nel luogo di lavoro o in ambienti pubblici come centri commerciali, ospedali, case di cura, alberghi, piscine, terme, palestre…

La legionella pneumophila si trova in ambienti acquatici naturali in tutto il mondo. Tuttavia, sono i sistemi di acqua e aria artificiale che facilitano la crescita e la diffusione del batterio e sono tra le fonti più comuni per il contagio.

La prevenzione dalla legionellosi può e deve essere attuata con piani di sicurezza dell’aria e dell’acqua degli impianti e dei sistemi presenti in ogni ambiente pubblico e privato.

La prevenzione dipende dalla corretta e costante applicazione di misure di controllo per ridurre al minimo la crescita della Legionella.

Anche nell’ultimo mese sono stati riscontrati diversi casi di legionella in Italia, che ci fa capire quanto sia ancora alta la capacità di diffondersi del batterio a causa di una scarsa manutenzione degli impianti.

Alcuni esempi di casi recenti di legionella:

Legionella a Roma

Nella scuola materna di Saxa Rubra e nei condomini adiacenti è stato recentemente riscontrato il batterio negli impianti idrici. Dal 6 marzo, la scuola è stata chiusa per poter procedere a controlli e trattamento. Sono circa una cinquantina i bambini della scuola coinvolti e le famiglie che vivono nei condomini del quartiere.

Fonte: http://roma.repubblica.it/cronaca/2018/03/09/news/roma_saxa_rubra_scuola_materna_a_rischio_legionella-190882350/

Legionella in piscina a Monza

Proseguono gli interventi di bonifica avviati a gennaio presso la piscina Nei. Erano infatti stati riscontrati livelli eccessivi di concentrazione del batterio negli spogliatoi del centro sportivo.

Fonte: https://www.ilgiorno.it/monza-brianza/cronaca/legionella-piscina-nei-1.3768683

Legionella in un residence per vacanze, muore un medico

La non curanza da parte del residence nella prevenzione del batterio ha causato la morte di un medico pediatra in vacanza con la sua famiglia. È di pochi giorni fa l’accusa dell’udienza preliminare, secondo la quale “l’imputato avrebbe causato la morte del pediatra e le lesioni a carico dei suoi familiari per “colpa consistita in imprudenza, negligenza, imperizia e violazioni di norme di legge: non redigendo un D.V.R. come prescritto nel manuale di controllo legionella specifico per la struttura residence… tenendo solo un registro di manutenzioni, non applicando i principi di buona prassi microbiologica con riferimento alla legionella”, e non predisponendo quindi adeguate misure di prevenzione del rischio.

Fonte: http://www.cityrumors.it/notizie-teramo/cronaca-teramo/tortoreto-muore-di-legionella-processo-titolare-di-un-residence.html

Condomini, edifici pubblici, impianti sportivi, strutture turistiche: prevenire la legionella in ogni ambiente pubblico o privato è fondamentale per la nostra salute.

Contattaci per prevenire e gestire correttamente il rischio legionella nel tuo ambiente.

 

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH